5 aprile 2014

Chi Siamo

Abbiamo il naso rosso ma non è colpa del raffreddore. Ci vestiamo con vestiti stravaganti che hanno mille toppe e colori perché non ci piacciono le tinte piatte. E abbiamo il camice, siamo pur sempre dottori.

Dottori che seguono un metodo ben preciso: sorridere.


Lavoriamo presso l’ospedale di Rimini assieme a tanti altri medici molto seri e dall’aria professionale, gente che affronta il proprio mestiere con serietà. Li riconosci subito, quei medici lì, perché non indossano abiti colorati e non sono particolarmente divertenti, li riconosci anche da come camminano, sempre con la schiena drittissima, non ti capita di vederli fare le capriole per i reparti. Loro si occupano delle cure, delle terapie e delle medicine.

Noi, invece, come dicevamo, ci occupiamo dei sorrisi. Soprattutto di quelli dei bambini. Perché proprio i più piccoli, costretti a trascorrere lunghi periodi della propria infanzia in ospedale, proprio loro, hanno bisogno di vedere arcobaleni anche nei corridoi dei reparti.

Noi clown entriamo in corsia e portiamo anche il giallo, il rosso, l’arancione e mille sfumature di azzurro, rosa e magenta. La nostra presenza rinfresca l’arredamento dei corridoi e delle stanze. Siamo ragazzi, ragazze, adulti, alti, bassi, magri, studenti, impiegati, genitori e soprattutto sognatori. Odiamo la tristezza e la solitudine e la combattiamo con l’allegria e l’intrattenimento.

Il nostro impegno ha a che fare con il sorridere, la terapia del sorriso, ne hai mai sentito parlare? Non è una teoria, è una cosa reale, che funziona ed è apprezzata e richiesta da molti reparti di cura. E non è delle medicine che ci occupiamo, a quelle ci pensano gli altri dottori, quelli seri e senza naso rosso. A noi spetta la cornice, tutto ciò che ruota attorno al paziente nel mondo ospedaliero. Intratteniamo, scherziamo, giochiamo con i bambini, anche coi grandi, li accompagniamo nel mondo della magia e delle cose fantastiche, stiamo insieme a loro durante il periodo di degenza, per farli sorridere e affrontare in modo più lieve la vita in corsia. La nostra è la scienza del buonumore, che fa bene a tutti.

Siamo clown. I dottor clown.

Il nostro statuto